Green wheel

Da un’idea italiana (Carlo Ratti) la nuova bicicletta che, come la Formula 1, impiega il [W:kers] per recuperare energia durante le frenate e pedalando all’indietro.

“è tutto lì dentro il marchingegno magico. Che consiste in bat­terie con un processore elettrico, sensori, un motorino e lo speciale mozzo, il cuore, che governa lo sforzo del motore. È dotato anche di sensori ambientali in grado di ot­tenere in tempo reale informazioni sull’in­quinamento urbano, sul traffico, sul tempo di percorrenza e, persino, sulle calorie bru­ciate durante la pedalata. Informazioni che vengono trasmesse in modalità senza fili sullo smartphone (iphone ndr) collocato sul manubrio. Ed ecco che la magica bici può avere in funzione anche un gps, oltre che stabilire se pedalare in modalità normale oppure turbo. Che dire? Provare per credere. Boris Johnson, sindaco di Londra, l’ha provata e ne è entusiasta.”

Maggiori info sul sito del Corriere

Articoli correlati:

Be Sociable, Share!