Caravaggio by night

Per celebrare il quattrocentesimo anniversario della scomparsa di Caravaggio, la notte fra il 17 ed il 18 luglio ci sarà l’apertura straordinaria della Galleria Borghese e delle chiese che contengono alcuni dei capolavori di Caravaggio.

Il comunicato ufficiale:

Tutto Caravaggio in una notte per celebrare il quattrocentesimo anniversario della scomparsa

La notte di Caravaggio

Roma, 17|18 luglio 2010

L’evento è ideato da Rossella Vodret e promosso e realizzato dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma.

Una intera notte per far rivivere il genio universale di Michelangelo Merisi, attraverso un itinerario che illuminerà i capolavori del Maestro custoditi nei musei e nelle chiese di Roma, la città in cui visse per 14 anni e che conserva il più alto numero di suoi capolavori.
Tra il 17 e il 18 luglio, data in cui ricorre il IV centenario della morte, avvenuta a porto Ercole il 18 luglio 1610, la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma rende omaggio all’artista con aperture straordinarie della Galleria Borghese e delle chiese romane in cui sono conservati i capolavori di Caravaggio e che coinvolgeranno il grande pubblico in una notte indimenticabile.
Per ripercorrere la storia e celebrare la vita straordinaria e turbolenta dell’artista, quattro grandi capolavori del Caravaggio, provenienti dalle collezioni di, Palazzo Barberini (Giuditta con la testa di Oloferne, Narciso), Galleria Corsini (San Giovanni), e Pinacoteca Capitolina (San Giovanni) saranno esposti nei saloni della Galleria Borghese a completare i cinque quadri già in collezione Borghese.
Nella stessa notte è prevista l’apertura straordinaria delle “chiese del Caravaggio”: la basilica di Sant’Agostino con la Madonna di Loreto, detta anche Madonna dei Pellegrini, la chiesa di San Luigi dei Francesi con il Martirio di San Matteo, San Matteo e l’angelo e la Vocazione di San Matteo, e fino all’una la basilica di Santa Maria del Popolo con la Crocifissione di San Pietro e la Conversione di San Paolo.
Per l’occasione il museo e le chiese rimarranno aperti dalle 19.00 di sabato 17 luglio fino alle 9.00 di domenica 18 luglio senza prenotazione fino ad esaurimento della capienza.
Per l’intera notte, la Soprintendenza organizzerà gratuitamente delle visite guidate e metterà gratuitamente a disposizione delle navette dedicate (con partenze organizzate dalla Galleria Borghese) ai luoghi dell’evento. A tale proposito è stata istituita una linea speciale, la “Linea Caravaggio”, che guiderà i visitatori, creando un collegamento a circuito tra la Galleria Borghese e le “chiese di Caravaggio” e che sarà in funzione dalle ore 20.00 di sabato 17 luglio fino alle 08.00 di domenica 18 luglio 2010.
L’accesso ai vari luoghi di Caravaggio sarà – per la notte – gratuito e fino ad esaurimento posti e non sarà necessaria alcuna prenotazione per le visite alla Galleria Borghese, il cui ingresso – come quello nelle chiese e nelle navette – sarà ad esaurimento posti.
L’evento è ideato da Rossella Vodret e promosso e realizzato dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma in collaborazione con il Fondo per gli Edifici di Culto del Ministero dell’Interno e con la Basilica parrocchiale di Santa Maria del Popolo, la Chiesa di San Luigi dei Francesi e la Basilica di Sant’Agostino in Campo Marzio. Il coordinamento generale è di MondoMostre.

Per maggiori info: www.mondomostre.it

Articoli correlati:

Be Sociable, Share!