Biker gentiluomo…

Biker gentiluomo

Domenica, mentre percorrevo un single track nel boschetto di Villa Pamphili, vedo che dalla direzione contraria alla mia sta venendo una coppia di signori a piedi.

Mi fermo qualche metro prima appoggiandomi ad un albero per dar loro la precedenza.

Quando l’uomo mi raggiunge mi guarda e mi fa:  “Veniamo spesso a passeggiare qui e lei è il primo ciclista che si ferma….” e così ci fermiamo qualche minuto a commentare la prepotenza e l’arroganza dei ciclisti nei confronti dei pedoni: sfecciano e fanno il pelo alle persone, quando ottengono strada non dicono neanche grazie ma pretendono sempre la precedenza.

Ovviamente non tutti i ciclisti sono così, però se qualcuno si lamenta è perchè è una situazione che capita di frequente.

Da un lato mi ha fatto piacere che delle persone abbiano riconosciuto la mia educazione rispetto ad altri, ma da un lato mi rattrista sapere che considerazione abbiano i pedoni nei riguardi dei biker.

Ne approfitto per linkarvi il Galateo del ciclista

 

 

Be Sociable, Share!

6 pensieri riguardo “Biker gentiluomo…”

  1. Però no e belo fare così… bisonia senpre dare precedenza a pedoni. Però pure loro cuando corono devono smetere di stare a sinistra, perché noi andiamo a destra e cuando andiamo sui stradoni senpre ci diamo fastidio.

  2. Pensa che oggi me ne stavo tanto carina e tranquilla a girare a piedi per il pineto, ripercorrendo molti sentieri che in genere ho sempre fatto in bici. Cammino lungo un sentierino in salita e mi giro…in lontananza vedo un biker che sta salendo.. Quando si avvicina il giusto, mi sposto di lato e mi fermo perchè da biker capisco che in salita(anche se non era un gran salita 😆 ) si fatica e se qualcuno ti agevola in tal senso, sei solo che contento..
    Be …questa faccia da biker invece passa e NON dice neanche “A”….ne’ un timido “grazie”, ne’ un accenno a un sorriso, ne’ niente…come se tutto sommato quel che avevo fatto le fosse dovuto…Be in quel momento ho pensato proprio male di lui e mi sono detta…”ecco poi perchè parlano male di noi…”..E il bello è che si perde spesso tempo a dire che i maleducati sono i bitumari…Mah…Io ho sempre detto che la maleducazione non dipende dal mezzo e infatti questo è stato proprio un emerito cafone, lui e la sua cannondale azzurra e gialla (come quella di un mio amico oltretutto)…La prossima volta, se lo rivedo, due o tre chiodi sul percorso magari glieli butto… 👿

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.